Festival

Open Design Italia Factory

Open Design Italia Factory è il tentativo di creare la prima fabbrica diffusa vicentina. Una nuova idea di impresa, una rete informale tra artigiani (ad oggi Sergio Paolin – Arbos, Monica e Mauro Carraro – Carbu, Oreste Cogo – Ceramiche d’Arte G.B. Cogo, Giuseppe Pretto – Gierre Casa, Remigio e Filippo Scapin – La Veneta, Eugenio Lovato, Pietro Viero – Myver, Gildo Sartori – Sartori Marmi, Mirko e Giuseppe Vanzo – Vanzo Giuseppe & Figlio, Tv lamiere) e designer autoproduttori (Acquacalda, Raffaella Brunzin, Gaetano Di Gregorio, Piquattropunto, Paolo Vallara, Andrea Zausa).

OpenDesignItalia Factory_esterna_cucinaIl valore aggiunto del progetto è il coordinamento tra i due soggetti e la curatela del progetto, ruolo che è stato svolto dal team di Open Design Italia, Elena Santi Laura Succini e Valentina Croci,  assieme a CNA Vicenza. Questa curatela è fondamentale per disciplinare le relazioni imprenditoriali tra gli attori, gli oneri reciproci, i rischi di impresa e la ripartizione dei margini. Non si tratta più, quindi, di commissionare agli artigiani lavori conto terzi o forniture, ma di coinvolgerli a livello imprenditoriale e alla pari. E così, da tavoli comuni di lavoro iniziati lo scorso anno, è nata Cases of life, una collezione raffinata di oggetti, una serie di contenitori modulari e intercambiabili per l’ambito cucina, bagno e ufficio. Il concetto che ha mosso la collezione è quello del nomadismo, tra appartamenti e città che cambiano, tra ambienti lavorativi sempre più flessibili e in condivisione. Ogni serie si compone di un contenitore grande che contiene scatole più piccole di ceramica, legno, vetro e metallo, ciascuna dotata di un tappo che, sfilato, abilita una funzione specifica. Le scatole possono essere personalizzate, trasposte da un set a un altro e acquistate in diversi momenti.

OpenDesignItalia Factory_cucinaLa collezione, dopo essere stata presentata in anteprima assoluta durante l’edizione 2013 della mostra-mercato Open Design Italia a Venezia e dopo essere stata esposta nei locali dell’ambasciata italiana a Berlino in occasione dell’”Interior Contract Award”, è stata presentata al Fuorisalone della CNA di Milano. All’evento hanno presenziato Daniele Vaccarino, Presidente CNA Nazionale, Stefania Milo, Presidente Nazionale CNA Giovani, Stefano Maffei del Politecnico di Milano e Roque Luna, Manager Retail Guggenheim Shops. E sarà proprio il Guggenheim il primo store a mostrare il kit ufficio nel Museum Shop di Venezia.

OpenDesignItalia Factory_ufficioCases of Life è una collezione destinata da un lato a crescere, introducendo nuovi oggetti, contesti d’uso e attori, e dall’altro a rinnovare la metodologia di lavoro, ovvero artigiani e designer che si interfacciano e che operano in collettività. Il lavoro fatto finora ha teso a costruire una buona pratica che ora è possibile declinare e replicare in modo da attivare processi analoghi e cooperazione tra soggetti e mondi diversi e troppo spesso lontani.

Il progetto Open Design Italia Factory è promosso da CNA Vicenza con il sostegno della CCIAA di Vicenza e di Ebav.

Irene Tecchio

Valore Artigiano

Dopo l’esperienza apripista dei progetti AAA Cercasi Nuovo Artigiano e Gioielli in cerca d’autore, CNA Vicenza e Confartigianato Vicenza, da oltre un anno lavorano assieme per dare avvio al progetto VALORE ARTIGIANO.

Il progetto, che vuole riconoscere il Valore del Lavoro Artigiano per favorire azioni di sostegno e rilancio del settore, è realizzato con il contributo della Regione Veneto, la Camera di Commercio di Vicenza e l’Ente Bilaterale dell’Artigianato Veneto.
La direzione scientifica è affidata a Venice International University. La direzione artistica a Agenzia del Contemporaneo.
La serata di presentazione, mercoledì 25 settembre, dalle ore 20, coinvolge molti attori privilegiati e attivi nello sviluppo del progetto. Nella cornice artistica e unica della fabbrica lenta di Bonotto, a Molvena (VI), si confronteranno i presidenti delle associazioni di categoria, Agostino Bonomo (Confartigianato Vicenza) e Silvano Scandian (CNA Vicenza) e l’assessore allo Sviluppo Economico, Ricerca e Innovazione della Regione del Veneto, Maria Luisa Coppola, con i “nuovi” artigiani come Di Benedetto, Bonato, e Bonotto, assieme ai rilievi scientifici e alle best practice raccontate da Stefano Micelli, autore del fortunato “Futuro Artigiano”, del direttore di Domus Academy, Gianluigi Ricuperati, di Marco Rainò che con IN residence ha creato un importante format internazionale. Matteo Cielo racconterà invece la nascita dell’incubatore manifatturiero vicentino Primo Miglio. A condurre la serata Marco Bettiol, che cura la direzione scientifica di Valore Artigiano con Luca De Pietro, e Cristiano Seganfreddo, direttore scientifico di Corriere Innovazione.

Il percorso di VALORE ARTIGIANO avrà una durata di circa 18 mesi e coinvolgerà imprese di vari settori (Arredamento, Ceramica, Ferro battuto, Lavorazione metalli preziosi, Legno, Marmo, Meccanica, Mobili, Vetro…) impegnate in un processo di innovazione di prodotto e di mercato.
Il saper fare è infatti uno dei fattori in grado di rilanciare la competitività del made in Italy sui mercati internazionali. La qualità artigiana consente di trasformare prodotti semplici in oggetti unici, desiderati dai consumatori. Queste straordinarie competenze possono diventare una risorsa fondamentale per la crescita economica a patto di sapersi aprire ai cambiamenti che la globalizzazione ha portato. Abbiamo bisogno di un artigianato che sappia svestire i panni della tradizione e allo stesso tempo sappia valorizzare le proprie capacità in chiave contemporanea.

Il progetto si propone di favorire il confronto sistematico tra artigiani e giovani designer internazionali per l’innovazione di prodotto, di accompagnare le imprese artigiane verso nuove forme di distribuzioni globali sia offline che online attraverso per esempio e-commerce, e di approfondire la conoscenza degli strumenti di fabbricazione digitale (es. stampanti 3D).

 

Festival dell’Artigianato 2010

Il Festival dell’Artigianato, tenutosi l’11 e il 12 settembre 2010 a Vicenza (Palazzo Valmarana Braga), ha rappresentato una due giorni dedicata alla figura del Nuovo Artigiano. Un’occasione per presentare i risultati delle settimane di workshop e collaborazione tra i designer internazionali e gli artigiani, ma anche un momento di riflessione sull’evoluzione e le prospettive future di questa nuova figura nel contesto contemporaneo. Due giorni di azioni, workshop, incontri, tavole rotonde, che hanno visto la partecipazione di rappresentanti del mondo del design, dell’artigianato, delle istituzioni, dell’università.

The Festival dell’Artigianato, that will take place in Vicenza (Palazzo Valmarana Braga) on 11 and 12 September, will be a 2 days event dedicated to the New Crafstman. The event will be not only an occasion to show and present the result of the 3 weeks of collaboration between designers and craftsmen, but also an occasion to reflect on the evolution and on the future outlooks of this new figure in the contemporary context. Two days of actions, workshops, meetings, with the intervention of representatives af the world of design, crafts, institutions and university.


AAA Cercasi Nuovo Artigiano

Il progetto AAA CERCASI NUOVO ARTIGIANO, voluto da CNA Vicenza, coinvolge designer di livello internazionale e il mondo artigiano: il nuovo artigianato. L’obiettivo del progetto è quello di dimostrare, attraverso la collaborazione tra artigiani e designer che oggi si sta sviluppando una nuova figura di artigiano, capace di coniugare ricerca e tecnologia con il saper fare della tradizione. Una figura che sa inserirsi in un contesto contemporaneo, associando caratteristiche del mondo industriale a capacità ad elementi intrinsecamente propri del mondo artigianale.

AAA CERCASI NUOVO ARTIGIANO ha visto lo sviluppo di due ambiti d’azione: il Workshop creativo e il Festival dell’Artigianato.
Il workshop ha coinvolto dieci designer e sette aziende artigiane. Dal 14 luglio al 10 settembre dieci designer italiani e internazionali, selezionati fra i piu’ interessanti nel panorama internazionale, hanno collaborato a stretto contatto con nove realtà artigiane del Nord-est specializzate ognuna in una settore diverso. Durante il workshop ciascun designer realizzò 3 prototipi potenzialmente pronti per essere immessi nel mercato.
I dieci designer coinvolti (Asprostudio, Luca Bertoncello, Alberto Caiola, Fabien Cappello, Matteo Cibic, Silke de Vivo, Merel Karhof, Lucia Massari, Resign, Bethan Laura Wood, Zaven, Matteo Zorzenoni) sono la massima espressione della giovane creatività emergente sia nazionale che internazionale e sono stati selezionati per questo progetto sperimentale dalle più autorevoli fondazioni e centri di formazione italiani. I designer provengono dai più importanti centri di formazione europei, come Fabrica, il Politecnico di Milano e il Royal College of Art di Londra.
Le nove aziende artigiane selezionate costituiscono invece l’esempio dell’“arte di saper fare” e “saper fare ad arte”, base dell’eccellenza e del vantaggio competitivo conquistato in questi decenni dalle aziende del Nord-Est. Le aziende artigiane appartengono a settori diversi, permettendo così una maggiore possibilità di sperimentazione e la contaminazione tra diversi materiali e diverse tecniche di lavorazione.

La seconda azione di AAA CERCASI NUOVO ARTIGIANO è costituita dal Festival dell’Artigianato, svoltosi l’11 e il 12 settembre 2010 a Vicenza presso Palazzo Valmarana Braga e il 25 e 26 settembre a Bassano del Grappa. Durante le due situazioni del Festival sono stati presentati ed esposti i prototipi realizzati dai designer nelle settimane di workshop e si sono tenuti incontri e tavole rotonde con rappresentanti del mondo del design, dell’artigianato, dell’università che approfondiranno tematiche riguardanti il ruolo futuro dell’artigiano, la sua valorizzazione e l’importanza del “saper fare”.

The AAA CERCASI NUOVO ARTIGIANO project involves both designers at an international level and the sphere of crafts in the creation of new crafts. The project’s aim is to show, through the collaboration between craftsmen and designers, that today a new kind of artisan is developing, one who can wed research and technology to traditional know-how. A figure who knows how to become part of the contemporary context by mixing characteristics of the industrial world with the abilities and elements intrinsic to the world of crafts.

AAA CERCASI NUOVO ARTIGIANO will develop two fields of action: a creative Workshop and a Festival of crafts.
The workshop will involve ten designers and nine craft firms. From 14th July to 10th September, ten Italian and international designers, chosen from the most interesting on the international scene, will work in close contact with nine craft firms from the Northeast, each specialized in different sectors. During the workshop each designer will create 3 prototypes potentially ready to be launched on the market.
The ten designers involved (Asprostudio, Luca Bertoncello, Alberto Caiola,Fabien Cappello, Matteo Cibic, Silke de Vivo, Merel Karhof, Lucia Massari, Resign, Bethan Laura Wood, Zaven, and Matteo Zorzenoni) are among the top national and international young emergent creators; they have been chosen for this experimental project by the most authoritative Italian foundations and training centres. The designers have studied in the most important teaching centres in Europe, including Fabrica, the Milan polytechnic, and the Royal College of Art, London.
The nine chosen crafts firms are, instead, examples of the “art of knowing how to make” and “knowing how to make artfully”, the foundation of the excellence and the competitive advantage acquired over the past decades by the firms in the Northeast. The craft firms work in various sectors and thus allow greater possibilities for experimenting and for contamination between various materials and manufacturing techniques.

The second activity of AAA CERCASI NUOVO ARTIGIANO is the Festival of crafts, which will be held between 11 and 12 September 2010 in Palazzo Valmarana Braga, Vicenza, and 25 and 26 september in Bassano del Grappa (VI). During the days of the festival there will be presented and exhibited the prototypes created by the designers during their weeks in the workshop; meetings and roundtables will also be held with representatives from the worlds of design, crafts, and the universities who will investigate ideas about the future role of artisans and the importance and development of “knowing how to make”.

 

Programma


Venerdì 10 settembre

Ore 18.30
Spazio Monotono (Viale Milano 60, Vicenza)

Convegno sui temi dell’innovazione e del design “Cambiare si deve, cambiare si può”.
Confronto tra Giovanni Bernardi, docente del Dipartimento di Innovazione Meccanica e Gestionale dell’Università di Padova, e Cristiano Seganfreddo, Direttore di Fuoribiennale.
A cura di CNA Veneto e Giovani imprenditori di CNA Vicenza.

Ore 19.00
Palazzo Valmarana Braga

Apertura dell’esposizione dei prototipi realizzati da artigiani durante il workshop di AAA Cercasi Nuovo Artigiano e progettati dai giovani designer internazionali in collaborazione con gli artigiani di CNA Vicenza.

Sabato 11 settembre 2010

 

Ore 11 – 23
Palazzo Valmarana Braga

Esposizione dei prototipi realizzati durante il workshop di AAA Cercasi Nuovo Artigiano e progettati dai giovani designer internazionali in collaborazione con gli artigiani di CNA Vicenza.

Ore 16.00
Loggia del Capitaniato (Piazza dei Signori)

I giovani artigiani di CNA incontrano i designer del progetto AAA Cercasi Nuovo Artigiano.

Ore 18.00
Palazzo Valmarana Braga

“Artigiani vs designer: storia di un incontro”
Conferenza di presentazione del Festival dell’artigianato con interventi dei rappresentanti delle istituzioni e protagonisti del progetto AAA Cercasi Nuovo Artigiano.

Intervengono:
Silvano Scandian, Presidente di CNA Vicenza
Dino Secco, Vicepresidente Provincia di Vicenza
Tommaso Ruggeri, Assessore allo Sviluppo economico del Comune di Vicenza
Aldo Cibic, CibicWorkshop
Martino Gamper, Royal College of Art – Londra
Marco Bettiol, Venice International University
Renzo di Renzo, Direttore Fondazione Claudio Buziol
Arduino Zappaterra, Presidente Corart
I designer del progetto

Moderatore: Cristiano Seganfreddo, Direttore di Fuoribiennale

 

Domenica 12 settembre 2010

 

Ore 10 – 23
Palazzo Valmarana Braga

Esposizione dei prototipi realizzati durante il workshop di AAA Cercasi Nuovo Artigiano e progettati dai giovani designer internazionali in collaborazione con gli artigiani di CNA Vicenza.

I workshop:

Ore 10.00
Palazzo Valmarana Braga

Workshop con i designer del progetto AAA Cercasi Nuovo Artigiano coordinati moderato da Marco Bettiol

Ore 15.30
Palazzo Valmarana Braga

Workshop “Valorizzare la creatività” sul tema della proprietà intellettuale a cura dello Studio Feltrinelli & Brogi. Intervengono Monica Salvador (Studio Feltrinelli & Brogi) e Martino Gamper, designer internazionale e docente al Royal College of Art di Londra.

Ore 16.30
Palazzo Valmarana Braga

Workshop con Martino Gamper, designer internazionale e docente al Royal College of Art di Londra

Ore 18.00
Palazzo Valmarana Braga

“Saper fare. Lo sappiamo ancora fare?”

Interventi introduttivi di:
Stefano Micelli, Direttore di Venice International University
Ivan Malavasi, Presidente di CNA Nazionale

A seguire tavola rotonda con:
Marco Rainò, Architetto, brh+
Pierangelo Turri, Direttore Responsabile Direzione Regionale Lavoro
Giovanni Bonotto, Direttore creativo di Bonotto s.p.a.
Matteo Zauli, Direttore Museo Carlo Zauli – Faenza
Luca Bonato, Direttore Creativo Fusina
Sergio Paolin, Presidente Artigianato Artistico CNA Provinciale e Regionale

Ore 21.00
Palazzo Valmarana Braga

Proiezione del film “Raccolto d’inverno”, documentario che ripercorre la vita creativa e artistica di Alessio Tasca, noto ceramista bassanese protagonista degli ultimi 50 anni che incarna l’unione tra artigianato, arte e tradizione, e che ha contribuito a proiettare aziende artigianali ai massimi livelli internazionali.

Alla proiezione seguirà un colloquio-intervista tra Ario Gervasutti, Direttore de “Il Giornale di Vicenza”, e l’artista-artigiano Alessio Tasca.

Iniziativa collaterale:

Vicenzaoro in città


Dal 10 al 26 settembre 2010 il Centro storico di Vicenza si trasforma in una mostra diffusa all’aperto.

Cinquanta negozi distribuiti nel tessuto urbano della città, da Piazza Castello a Piazza Matteotti, da Contrà San Biagio a Contrà SS Apostoli, ospiteranno  altrettanti artisti artigiani, “contaminando” le loro vetrine con oggetti di artigianato artistico contemporaneo d’eccellenza.

La mostra, curata nel concept e nella direzione artistica da Federica Preto,  è suddivisa in cinque percorsi tematici, ognuno identificato da un nome legato al mondo dell’oro, per rendere omaggio e legarsi idealmente alla concomitante Fiera VICENZAORO (10-14 settembre 2010): Oro Giallo, Corso Palladio (Artigianato Artistico Vicentino), Oro Bianco, Corso Fogazzaro (Artigianato Artistico Veneto), Oro Rosa, Piazza dei Signori (Enti e Consorsi di Promozione dell’Artigianato Artistico Nazionale), Oro Blu, tessuto urbano diffuso ( Artisti Artigiani vicentini), Oro Grigio, i luoghi (esposizioni in spazi “non convenzionali” di opere di giovani artisti vicentini).

L’evento è un’iniziativa di CNA Vicenza e Confcommercio e vede la collaborazione del Comune di Vicenza e dell’Ente Fiera di Vicenza. E’ un’iniziativa collaterale del Festival dell’Artigianato e fa parte delle manifestazioni inserite all’interno del VICENZA GOLDEN EVENTS.

 

Lascia un Commento