Visita agli artigiani/ Day 2

Visita agli artigiani / Day2

Martedì 13 luglio si è svolta la seconda parte delle giornate organizzate per gli incontri tra designer e artigiani.

La prima tappa è stato il laboratorio di marmi di Ermenegildo Sartori, un grande spazio all’interno del quale sono stati illustrati alcuni macchinari e il campionario di materiali, alcuni molto rari e pregiati, spiegando le tecniche e quindi il possibile utilizzo del marmo e delle limitazioni che la sua lavorazione può dare.

L’incontro è stato quindi molto proficuo per alcuni designer particolarmente interessati a questo tipo di produzione poiché, come è poi emerso confrontandosi tra loro, l’esperienza e la maestria dell’artigiano potrebbero permettere la realizzazione di creazioni e lavorazioni inusuali per questo tipo di materiale.

Il secondo laboratorio visitato è quello di Cesare e Vania Sartori, entrambi ceramisti.

Il signor Sartori, simpatico ottantenne dalla decennale esperienza, dopo aver raccontato la sua storia e i motivi per cui ha dedicato la vita alle ceramiche, incoraggiando e sostenendo i designer, ha mostrato la sua vasta e innovativa collezione e i macchinari utilizzati. Ha dimostrato un profondo interesse per la collaborazione con i giovani designer che potranno portare alla nascita e alla sperimentazione di nuove idee.

Sempre nel laboratorio di Cesare Sartori si è svolta una breve lezione pratica da parte di Antonio Bonaldi, anch’esso ceramista. Data la sua storia e la sua esperienza,  Bonaldi negli ultimi tempi si dedica a rendere unici i suoi pezzi e non riproducibili industrialmente.
Durante l’incontro ha modellato al tornio alcuni oggetti per far si che i designer toccassero e manipolassero il materiale per fargli conoscere le sue proprietà fisiche, in particolare la sua malleabilità. L’importanza di questa conoscenza del materiale nasce dalla sua voglia di creare pezzi unici, affidandosi anche alla creatività dei designer.

La giornata di visite si è conclusa presso Fusina, azienda specializzata nella lavorazione del plexiglass, dove Luca Bonato ha mostrato alcuni progetti da loro sviluppati sia su richiesta dei clienti che in autonomia, permettendo ai designer di visitare il grande laboratorio.

L’esperienza, la capacità di modificare il plexiglass e di combinarlo ad altri materiali,  hanno colpito l’attenzione dei designer che ne hanno apprezzato la capacità di coniugare innovazione e precisione e capacità artigianali.

Con la visita di Fusina si sono così concluse le due giornate di sopraluogo alle aziende artigiane. Ora è arrivato per i designer il momento di passare all’azione!